Emanazione della Regione Toscana relativa all’ACCERTAMENTO DI ASSENZA ALCOLDIPENDENZA

 Richiami normativi, collegamenti e conclusioni a cura di Dino Rondina

Con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale Parte Seconda n° 52 è stata emessa la Deliberazione n. 1065 del 09.12.2013. inerente l’accertamento e la verifica, di assenza di alcoldipendenza nei lavoratori delle categorie indicate nella Intesa della Conferenza Stato – Regioni del 16.03.2006, Rep. 2540.

La Deliberazione prevede che:

  • il Datore di Lavoro valuti i rischi legati alla assunzione di alcol, insieme al Medico Competente;
  • il DL elabori proposte di formazione ed informazione nell’ambito del rischio collegato all’attività svolte dai lavoratori, insieme al MC;
  • individui nella Valutazione dei Rischi: 

-le mansioni, nell’azienda, con elevato rischio, per le quali sarà previsto il divieto di assunzioni di alcol;
-eventuali mansioni alternative per i lavoratori positivi ai tests o in osservazione per la valutazione di alcoldipendenza;
-i successivi percorsi informativi e formativi per i lavoratori circa il rischio e le sue conseguenze.

  • Il MC istituisca il Protocollo Sanitario allegato alla Delibera.

Di seguito sono riportate le categorie di lavoratori attinenti all’edilizia ed affini per le quali è prevista la verifica di assenza di alcoldipendenza:
All. I comma 8 – mansioni inerenti le seguenti attività di trasporto:
a) addetti alla guida di veicoli stradali per i quali è richiesto il possesso della patente di guida categoria B, C, D, E……………..
f) …………conducenti, conduttori, manovratori e addetti….di apparecchi di sollevamento………
All. I comma 10 – lavoratori addetti ai comparti dell’edilizia e delle costruzioni e tutte le mansioni che prevedono attività in quota, oltre i 2 metri di altezza…..

Per le suddette categorie è pertanto fatto divieto di assunzione di alcol da parte dei lavoratori durante tutto l’orario di lavoro, durante la loro presenza nel luogo di lavoro, e anche in antecedenza alla mansione non strettamente collegata all’orario.

Da notare che il Tasso Alcolemico da rispettare è 0 (ZERO) e che pertanto è possibile risultare POSITIVI anche con l’ingestione di un semplice cioccolatino al liquore !

I lavoratori potranno essere sottoposti a verifica tramite etilometro.
I lavoratori che rifiutino il controllo saranno allontanati dal luogo di lavoro e nei loro confronti saranno intraprese le iniziative previste nel CCNL.

Nel caso in cui il lavoratore risulti POSITIVO:

  1. Sarà allontanato dalla fase di lavoro;
  2. Sarà trattenuto nell’ambito del luogo di lavoro sino a che non abbia recuperato la normale condizione;
  3. Sarà sospeso dall’attività per il resto della giornata lavorativa.

Successivamente il lavoratore risultato POSITIVO è riammesso al luogo di lavoro.
Il lavoratore risultato POSITIVO sarà sottoposto ad un altro controllo senza preavviso.

Il lavoratore risulta POSITIVO per la seconda volta:

  1. Sarà allontanato dalla fase di lavoro;
  2. Sarà trattenuto nell’ambito del luogo di lavoro sino a che non abbia recuperato la normale condizione;
  3. Sarà sospeso dall’attività per il resto della giornata lavorativa;
  4. Sarà inviato, tramite il MC, al CCA (Centro di Consulenza Alcologica);
  5. Sarà sospeso dalla attività.

Il percorso informativo – formativo comprende gli argomenti di seguito indicati:

  1. effetti acuti dell’alcol sulla performance ad alcolemie crescenti;
  2. effetti cronici dell’alcol sulla performance e sulla salute;
  3. interazioni dell’alcol con sostanze eventualmente presenti nel ciclo produttivo;
  4. interazioni dell’alcol con farmaci;
  5. normativa specifica alcol-lavoro e riflessi sulla sorveglianza sanitaria;
  6. chiarimenti sulla estensione del divieto di assunzione di alcolici anche ai periodi antecedenti l’ingresso al lavoro;
  7. modalità di esecuzione di test con etilometro;
  8. esplicitazione del protocollo sanitario;
  9. esplicitazione dei provvedimenti aziendali in caso di positività dei lavoratori a test con etilometro ed in caso di periodo di osservazione/valutazione presso il CCA.